Scritte oscene e ingiuriose sui muri del Giordano Bruno

Scritte oscene e ingiuriose sui muri del Giordano Bruno

Scritte oscene e ingiuriose sui muri del Giordano Bruno rivolte alla Preside di Budrio e a un docente. Nella notte tra sabato e domenica scorsa alcuni balordi hanno preso di mira la facciata della palestra e un muro della scuola e imbrattati con vernice spray di vari colori.

La preside, Guglielmina Uliano, ha espresso parole di condanna verso gli autori del volgare gesto, giudicando l’episodio un grave attacco all’istituzione scuola. Proprio in questi ultimi giorni all’interno del parco della scuola è nato ex-novo un percorso salute per l’esercizio fisico. A questo si aggiungono attrezzature per lo svolgimento dell’attività didattica all’aperto da parte degli studenti dell’Itis e dello Scientifico. Una coincidenza? Forse sì, o forse gli atti vandalici mirano a colpire quello che la scuola rappresenta. 

La stessa preside ha immediatamente sporto denuncia contro ignoti ai Carabinieri di Budrio. Solidarietà alla Preside e agli insegnanti da parte del primo cittadino Maurizio Mazzanti, che ha definito queste manifestazioni “insulse e becere, volte a a colpire dirigenti e docenti che, in un momento di grande difficoltà per la scuola in generale, stanno facendo tutto il possibile per mantenere nei propri istituti condizioni di normalità”.

I Carabinieri stanno indagando e hanno già ottimi spunti per l’identificazione dei responsabili dell’atto vandalico.

 

leggi anche

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest