A tavola prima e dopo le festività natalizie: i consigli della nutrizionista

Pranzi Natale

A tavola prima e dopo le festività natalizie: i consigli della nutrizionista

Le festività natalizie sono il periodo dell’anno in cui qualsiasi buon proposito di mantenere una giusta e corretta alimentazione viene messo un po’ da parte, per lasciar spazio alla convivialità e a qualche peccato di gola in più. E l’incubo di aver preso qualche chilo arriva puntuale i giorni successivi, quando si devono fare i conti con la bilancia.

Tuttavia, è possibile trascorrere le feste, divertendosi e godendo del buon cibo e della compagnia, senza necessariamente cedere ad ogni tentazione e finire, quindi, per aumentare di peso adottando piccole e semplici “strategie salva linea”.

 

Francesca Calandriello
Francesca-Calandriello

Vediamo quali misure alimentari adottare durante e dopo le festività natalizie con l’aiuto della Dottoressa Francesca Calandriello, Biologo Nutrizionista.

 

Evitare di arrivare al pranzo o alla cena troppo affamati

Si pensa che, essendo più abbondanti i pasti delle feste, sia meglio saltare spuntini e merende, invece uno spuntino con un pinzimonio di verdure, con un frutto o con una manciata di frutta secca, almeno un’ora prima del pasto. ci aiuta a regolare la fame e a mangiare soltanto quello che effettivamente il corpo richiede. E se non è possibile fare lo spuntino, meglio iniziare il pasto con insalate e verdure.

 

Consigli della nutrizionista: pianificare il movimento prima, durante e dopo le feste

L’attività fa bene, lo sappiamo, aiuta il metabolismo a mantenersi attivo e a bruciare anche quelle calorie introdotte in eccesso. E comunque il movimento fa sentire meglio, come sempre del resto!

 

Recuperare nei giorni successivi, mantenendosi leggeri a pranzo e a cena

Con questo non significa digiunare o ricorrere a barrette o beveroni, ma si tratta di preferire secondi piatti a base di verdure e pesce magro, oppure a base di zuppe di verdure o di legumi e cereali, o ancora, a base di insalata di quinoa e verdure.

 

Niente panico!

La maggior parte delle persone, quando si ritrova a mangiare più del dovuto, si convince (o forse trova un pretesto o un scusa) che la dieta sia ormai irrimediabilmente rovinata. Così, travolta dai sensi di colpa, continua a trasgredire e ad abbuffarsi. Se capita di trasgredire la dieta, una, due o tre volte durante le feste, non è drammatico!

 

Il mio consiglio?

Stare sereni e mangiare quello che va, senza esagerare, è la soluzione migliore. Perché le occasioni conviviali fanno bene al corpo, all’anima e al cuore, a maggior ragione in questo periodo particolare e un po’ difficile!

Quindi rilassatevi, dimenticate diete e calorie, e godetevi le feste a casa, in compagnia dei vostri familiari.

 

Altri articoli correlati:

Dopo la Befana, due settimane di dieta detox

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest