Importante accordo sindacale per contributo “badanti” alle famiglie

Oltre la metà degli anziani non autosufficienti presenti nei comuni del distretto sanitario Pianura Est (di cui fa parte anche Budrio) sono accuditi a domicilio dalle rispettive famiglie. Queste ultime, per impegni lavorativi quotidiani, fanno sempre più  fanno ricorso alle assistenti familiari (badanti). Di fatto gli assistiti diventano “datori di lavoro” e devono assumere a proprio carico tutti i costi e gli oneri che comporta un’assunzione in regola.

A supporto di queste onerose situazioni, le organizzazioni sindacali Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil hanno raggiunto un importante accordo sindacale che prevede l’erogazione di un contributo economico pari al 15% del costo della “badante”.

Per accedere al contributo gli assistiti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • età superiore ai 65 anni con ridotta autonomia. Oppure superiore ai 18 anni con disabilità grave.
  • non beneficiare dell’assegno di cura
  • avere un contratto di lavoro profilo C super o D super con una badante di almeno 25 ore a settimana.
  • avere un ISEE socio sanitario non superiore ai 35.000 euro.

Le domande devono essere presentate presso gli sportelli sociali del proprio Comune entro il 29 OTTOBRE previo appuntamento telefonico o via PEC/mail.

Per fare domanda è necessario compilare l’apposito modulo scaricabile online sul sito del Comune (clicca qui)

PER MAGGIORI INFORMAZIONI TEL 051 6923031 o recarsi presso la sede SPI CGIL BUDRIO – Via C. Partengo 15/I

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest