Campionato regionale di promozione maschile, anno 1969-70: poveri ma bravi

Dopo la vittoria del titolo Regionale e aver guadagnato la Serie D nella stagione ’68-69, la  Trattoria 5 Ocarine Budrio, deve rinunciare alla promozione per le difficoltà economiche in cui versa la squadra. Tuttavia il nuovo campionato ’69-70 inizia con importanti novità.

Innanzitutto co un nuovo allenatore, Franco Sanguettoli, che a sua volta era stato giocatore nel Gira e nell’Oare, vantando pure qualche presenza nella Nazionale italiana. Da coach, maturerà una lunga carriera nelle serie minori – tra queste la squadra budriese – e in seguito collezionerà tanti successi con il Sant’ Agostino (squadra di serie A che poi venderà il titolo alla Fortitudo) e soprattutto con il Castiglione, portandola dalla promozione fino alla serie B.

Oltre al nuovo allenatore, ci sono anche innesti di nuovi giocatori: Iaci, Verri e i fratelli Bonafede.

Nella partita di debutto del girone B  TRATTORIA 5 Ocarine BUDRIO batte TURRIS-SNAIDERO BOLOGNA 64 – 45 (30-22)

Ecco la formazione della squadra di Budrio e i relativi punti messi a segno: Dalfiume 12, Iaci 13 Buriani 4, Waibel 18, Zanolini 10, Verri 2,

Bonafede Massimo 5, Vecchi 0, Marsigli 0, Bonafede Maurizio 0.

E la sintesi della partita:

La squadra,  davanti al proprio appassionato pubblico e meritata vittoriaa, sia pure con qualche distrazione dovuta alla ricerca della  manovra collettiva, al termine

di un incontro, che se pure non bello eccessivamente, non ha tradito l’attesa della vigilia che lo prevedeva combattuto.

Della Trattoria “5 Ocarine”, oltre al risultato, interessava conoscere e il grado di affiatamento raggiunto dopo gli innesti dei nuovi Iaci, Verri e i f.lli Bonafede.

Al lume di quanto si è visto, va detto che i nuovi, pur non brillando molto, hanno dimostrato di essere utili al gioco di squadra  e certamente lo saranno di più quando l’amalgama della compagine Budriese sarà completata.

I migliori fra i locali Zanolini, Dalfiume, il sempre forte Waibel e l’estroso Iaci.

Per la Turris-Saildero va detto che hanno disputato una gara coraggiosa impegnando l’avversaria anche se il risultato non è mai stato in discussione, fra gli ospiti si è distinto il pivot Tabellini per alcuni spunti individuali.

 

Ogni venerdì, vi racconteremo la storia della Pallacanestro Budrio con una nuova rubrica, tenuta da Fausto Zanolini, grande appassionato di basket e memoria della squadra budriese.

Pallacanestro Budrio su Sotto Quirico

Potrebbe piacerti anche...

articoli dello stesso autore